Vi ricordiamo che, a partire dal 2 maggio e fino alle ore 18:00 del 16 giugno 2023, sarà aperta la procedura informatica per la compilazione delle domande per il bando ISI INAIL 2022 finalizzato ad agevolare investimenti in materia di salute e di sicurezza nei luoghi di lavoro.

Possono partecipare le imprese di qualsiasi dimensione, con la sola esclusione di quelle che hanno già ottenuto l’ammissione al contributo per il Bando INAIL “Avvisi Pubblici 2018, 2020 e 2021” e per l’Avviso ISI Agricoltura 2019, 2020”.

L’agevolazione consiste in un contributo in conto capitale, in misura pari al 65% delle spese ammesse, in regime “de minimis”.
Il contributo massimo erogabile è pari a € 130.000, a fronte di un investimento massimo ammissibile di € 200.000.
I contratti e gli ordini di acquisto dei beni oggetto di agevolazione dovranno avere data successiva a quella di chiusura della procedura informatica per la presentazione delle domande (16/06/2023).

Sono ammessi all’agevolazione i progetti ricadenti in una delle seguenti tipologie:


Progetti di investimento;
Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi (MMC);
Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto;
Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività;
Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli.

Si precisa che per i progetti di:
micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività, il contributo è del 65% con un massimo erogabile pari ad € 50.000.
micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli, il contributo è del 40% (per i giovani agricoltori del 50%) con un massimo erogabile di € 60.000.

Per ulteriori informazioni potete accedere alla pagina del sito INAIL dedicata al bando ISI INAIL 2022 dal pulsante seguente.

Restiamo a disposizione per i chiarimenti che fossero necessari.