Il D.L. n. 48/2023 cosiddetto “Decreto Lavoro”, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 4 maggio 2023 ed entrato in vigore il 05/05/2023, con l’introduzione dell’art. 17, modifica la L. n. 145 del 30/12/2018, introducendo l’obbligo di integrare il DVR aziendale in caso di utilizzo della forma di lavoro subordinato di alternanza scuola-lavoro.
L’art. 784-quater recita infatti, le seguenti parole “Le imprese iscritte nel registro nazionale per l’alternanza integrano il proprio documento di valutazione dei rischi con un’apposita sezione ove sono indicate le misure specifiche di prevenzione dei rischi e i dispositivi di protezione individuale da adottare per gli studenti nei percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento. L’integrazione al documento di valutazione dei rischi è fornita all’istituzione scolastica ed è allegata alla Convenzione.”
Da detto dispositivo emerge quindi, come, siano stati introdotti nuovi obblighi per le imprese che aderiscono al programma di alternanza scuola-lavoro, con lo scopo di assicurare maggiore sicurezza agli studenti-lavoratori.
Le imprese dovranno aggiornare il proprio DVR eseguendo una valutazione ex-novo, ovvero indipendente da quella elaborata a favore del lavoratore subordinato poichè i fattori di rischio, affrontati nello svolgimento del percorso formativo o di orientamento, saranno specifici e non necessariamente rispondenti a quelli attesi per la normale attività produttiva.
In conclusione, l’impresa utilizzatrice dovrà procedere all’integrazione del proprio Documento di Valutazione dei Rischi nel modo seguente:


1. indicando la specifica mansione svolta dallo studente, che potrà essere diversa dalle mansioni già svolte all’interno dell’azienda;
2. per le mansioni svolte devono essere indicati i rischi connessi allo svolgimento della mansione assegnata;
3. dovranno essere indicate le misure specifiche da adottare per ridurre i rischi tenendo conto delle condizioni particolari dello studente, quali la scarsa conoscenza dell’ambito organizzativo, l’esperienza ridotta o completamente assente delle regole del lavoro, dei rischi lavorativi, della gerarchia interna e delle norme che regolano i rapporti di lavoro;
4. dovranno essere indicati i dispositivi di protezione individuale necessari in base ai rischi connessi alla mansione lavorativa svolta.


Questa nuova valutazione del DVR dovrà essere trasmessa all’istituzione scolastica a cui fanno riferimento gli studenti interessati e, allegata alla convenzione stipulata tra l’impresa e lo stesso istituto scolastico.

Piombino, 01/12/2023

Avv. Annika Cinci