Il Ministero dei Trasporti ha emanato una nota esplicativa, la n. 40141 del 21 dicembre 2022, con riferimento ai casi di esenzione dalla nomina del consulente ADR per gli speditori di rifiuti rienranti nella disciplina ADR.

Secondo tale nota, risultano applicabili per gli speditori le esenzioni già presenti per caricatori e trasportatori e definite nel DM 04 luglio 2000; si ricorda che secondo questo DM sono escluse dall’obbligo di nomina del consulente ADR le imprese che effettuano il carico e il trasporto di merci pericolose entro i seguenti limiti:

– Max 3 spedizioni/mese;
– Max 24 spedizioni/anno;
– Max 180 ton/anno.

Il testo della nota è scaricabile da questo link.

I ns. tecnici sono a disposizione per i chiarimenti che fossero necessari.