Vi informiamo che il Decreto Legislativo n. 203 del 25.11.2022, in vigore dal 18 Gennaio 2023, stabilisce le norme fondamentali di sicurezza relative alla protezione contro i pericoli derivanti dall’esposizione pianificata, esistente o di emergenza, alle radiazioni ionizzanti, modificando quanto previsto dai disposti del D.Lgs. 31 Luglio 2020

Nel caso specifico in cui le esposizioni alle radiazioni ionizzanti interessino i lavoratori, prescrive nuovi obblighi in capo al Datore di Lavoro, Dirigenti e Preposti, fra cui:
Obbligo per il Datore di lavoro di trasmettere i risultati delle valutazioni di dose, effettuate dall’esperto di radioprotezione per i lavoratori esposti, all’Archivio nazionale dei lavoratori esposti;
Obbligo di informazione e formazione in materia di radioprotezione per Dirigenti e Preposti.
L’art. 110 del D.Lgs. 101/2020 prevedeva una formazione in radioprotezione anche nel caso di Dirigenti e Preposti; ora, l’art. 23 del D.Lgs. 203/2022 estende la periodicità di tale formazione da 3 a 5 anni, in relazione ai propri compiti in materia di radioprotezione. Dopo i 5 anni dalla formazione iniziale, Dirigenti e Preposti dovranno effettuare un corso di aggiornamento. Tale formazione integra quella prevista dall’art. 37, comma 1 del Testo Unico sulla Sicurezza, D.Lgs. 81/08, per gli aspetti riguardanti il rischio di esposizione alle radiazioni ionizzanti.
Obbligo di informazione e formazione per la sicurezza dei lavoratori esposti a radiazioni ionizzanti.
Per la Formazione ed Informazione dei lavoratori esposti, l’art. 24 del D.Lgs. n.203/2022 modifica l’art. 111 del decreto legislativo 31 luglio 2020, n. 101, portando da 3 a 5 anni la periodicità minima di formazione e addestramento specifico in materia di radioprotezione per i soggetti ai rischi derivanti dall’esposizione a radiazioni ionizzanti. Anche in questo caso, la formazione in radioprotezione per i lavoratori integra quella prevista dall’art. 37, comma 1 del Testo Unico sulla Sicurezza, D.Lgs. 81/08, per gli aspetti riguardanti il rischio di esposizione alle radiazioni ionizzanti.
Obbligo di tutela dei lavoratori esterni impiegati in attività esposte a rischi da radiazioni ionizzanti.
L’art. 25 del D.Lgs. n.203/2022 modifica l’articolo 115 del decreto legislativo 31 luglio 2020, n. 101 e sostituisce il comma 3. La disposizione regola il caso in cui un Datore di lavoro si avvalga di lavoratori dipendenti da altro Datore di lavoro, o di lavoratori autonomi per compiere attività alle quali si applicano le disposizioni del D.Lgs. n. 203/2022. In queste ipotesi, il Datore di lavoro committente dovrà adottare, coordinandosi con il Datore di lavoro di quei lavoratori o con i lavoratori autonomi, le misure necessarie ad assicurare la tutela dei propri lavoratori dai rischi da radiazioni ionizzanti in conformità alle norme del Decreto 101/2020.

Potete scaricare il testo del decreto da questo link.